"I santi non sono superuomini; sono uomini che hanno dato la loro vita al Signore”.

Scritto da Redazione.

“I santi non sono superuomini; sono uomini che hanno dato la loro vita al Signore”. Queste sono solo alcune delle parole, con le quali S.E. Mons. Luigi A. Cantafora, ha esortato i devoti del Santo Patrono della Calabria, il 2 giugno, nella Santa Messa da Lui presieduta, a conclusione dei festeggiamenti in onore del Santo. A seguire il testo dell’omelia del Presule 

Il “metodo Francesco”

Scritto da Sabatino Savaglio.

  Dal viaggio del Papa in Terra Santa la speranza di dialogo tra le tre religioni monoteiste ma anche tra le diverse confessioni cristiane