Stampa

Momenti celebrativi in vista della canonizzazione di Papa Wojtyla

Scritto da Antonio Cataudo. Postato in Vita diocesana

Accaria, stasera intitolazione della chiesa di Cardolo a San Giovanni Paolo II 

In preparazione alla canonizzazione di Giovanni Paolo II di domenica 27 aprile 2014, nella parrocchia Santa Maria Cattolica

di Accaria (Diocesi di Lamezia) si vivranno dei momenti celebrativi, a cominciare da oggi, venerdì 25 aprile, nella chiesa di Cardolo, con alle 18 la Messa presieduta dal vescovo Luigi Cantafora, nel corso della quale ci sarà la Dedicazione dell’Altare e la lettura del decreto vescovile di intitolazione della chiesa a San Giovanni Paolo II; nella giornata successiva, sabato 26 aprile, nella chiesa di Accaria della Beata Vergine Maria del Rosario, sempre alle 18, si terrà una veglia di preghiera in preparazione alla canonizzazione di Giovanni Paolo II; infine, domenica 27 aprile nella chiesa di Cardolo, ancora alle 18, la Santa Messa di ringraziamento per la canonizzazione di San Giovanni Paolo II (18/05/1920 – 02/04/2005), presieduta dal vescovo emerito di Lamezia, Vincenzo Rimedio, con l’accoglienza della Reliquia del Papa canonizzato.

Sull’avviso sacro è riportato un passo del saluto che Papa Francesco ha rivolto ai pellegrini polacchi il 2 aprile scorso,

nel nono anniversario della morte del Beato Giovanni Paolo II: "L’attesa di questo evento –si evidenzia- sia per noi l’occasione per prepararsi spiritualmente e per ravvivare il patrimonio della fede da lui lasciato. Imitando Cristo, (Giovanni Paolo II) è stato per il mondo predicatore instancabile della Parola di Dio, della verità e del bene. Egli fece del bene persino con la sua sofferenza. Questo è stato il magistero della sua vita a cui il popolo di Dio ha risposto con grande amore e stima. La sua intercessione rafforzi in noi la fede, la speranza e l’amore. Durante questa preparazione vi accompagni la mia Benedizione apostolica" (Papa Francesco, Udienza Generale del 2 aprile 2014, saluto ai pellegrini polacchi). Ma facciamo un po’ di storia di questa chiesa. La celebrazione di “apertura al culto” della nuova chiesa “Annunciazione del Signore” di Cardolo, come riportato sul sito www.accariapostolica.it, avvenne domenica 1 marzo 2009 alle 18, nel corso di una Messa solenne, presieduta dal vescovo della diocesi Luigi Cantafora e concelebrata dal vescovo emerito di Lamezia, Vincenzo Rimedio. La nuova chiesa iniziò la sua attività ordinaria in data 8 marzo 2009, con la celebrazione liturgica presieduta da monsignor Rimedio.

Il 1° maggio 2011, poi, in occasione della Beatificazione di Giovanni Paolo II, da Cardolo giunsero a Lamezia la reliquia della fascia del Pontefice e la statua raffigurante il papa polacco, accolte nel primo pomeriggio in Piazza della Repubblica, prima della Messa di Ringraziamento del Beato Giovanni Paolo II, presieduta dal vescovo Luigi Cantafora nella chiesa della Pietà alle 18. In serata, poi, effigie e reliquia rientrarono a Cardolo. Il parroco don Tonino Fiozzo all’inizio della Messa spiegò che la reliquia di Giovanni Paolo II -giunta con la statua- "è un frammento della fascia papale, proveniente da Cracovia, donatoci nel 2007 dal cardinale Stanislaw Dziwisz, Arcivescovo di Cracovia, in occasione dell’inizio dei lavori della nuova chiesa di Cardolo in Feroleto Antico".

In data 31 gennaio 2014, approssimandosi la storica data della canonizzazione del Beato Giovanni Paolo II, i fedeli della Comunità Parrocchiale di Accaria, rappresentata dai vari organismi parrocchiali, insieme agli Imprenditori del Lametino e dintorni, con una missiva chiedono a monsignor Cantafora di "riconsiderare il titolo della Chiesa di Cardolo, per far si che venga, invece, dedicata  proprio a Giovanni Paolo II". … E stasera, la cerimonia di intitolazione.