Stampa

"Lungo la strada" di Tommaso Cozzitorto

Scritto da Cesare Natale Cesareo. Postato in Cultura e Società

 “Along the way ”  (Lungo la strada). Questo il titolo dell’ultima opera letteraria di Tommaso Cozzitorto presentata nei giorni scorsi a Curinga nel corso di una manifestazione organizzata dall’associazione “don Bosco”. Relatore dell’ incontro è stato Pietro Monteleone che, nel suo intervento, ha cercato di penetrare le parole, le frasi, i luoghi e le situazioni del romanzo, cercandone il significato più intimo e profondo e ritrovandolo essenzialmente nella ricerca personale dell’autore. Il protagonista vive la sua vita tra la gente di una metropoli, ma anche in un mondo interiore parallelo fatto di attese, di speranze, di traguardi e di nuove sfide. Un continuo rinnovamento in un indefinito mondo nel quale si perde e si ritrova migliaia di volte. L’autore, come ha  ricordato nella presentazione della serata la coordinatrice Emilia Cannella, insegna nelle scuole di secondo grado a Lamezia Terme ed è al suo secondo lavoro letterario, persona squisita, insegnante molto stimato dai colleghi e  ben voluto dagli alunni. Cozzitorto, nel suo intervento, ha voluto ringraziare le persone intervenute sottolineando con una punta di orgoglio  le sue origini curinghesi da parte di mamma. Ha voluto esprimere un particolare apprezzamento a Pietro Monteleone per la bella e profonda presentazione che ha ben articolato, cogliendo molti aspetti particolari e nonostante autore e relatore non si conoscessero personalmente, Monteleone è riuscito a focalizzare in maniera chiara e puntuale. Cozzitorto ha poi ricordato che il romanzo si compone di tre parti:  la prima in prosa  a mo’ di racconto; la seconda poetica; la terza conclusiva ancora in prosa. Nell’ essenzialità di questo romanzo,come ha ribadito  l’autore vi è la storia di un uomo che si rende conto della realtà che lo circonda, sentendone la fredda inutilità e guardando l’inutile scorrere del tempo. La vita come rincorsa continua alla  ricerca dell’amore che inutilmente sogna e cerca in tutte le situazioni: nelle cose fatte e non fatte, nelle situazioni vere e false, nelle persone fatte di carne e quelle fatte di sogno, nella musica che riesce forse a riempire quel vuoto fatto di silenzio . E’ Along the way  in una catarsi perenne, un cammino interiore verso una meta indefinita, bramata e mai raggiunta. Interessanti le letture di alcuni componimenti poetici del testo affidate a bravi interpreti, che hanno dato una personale chiave di lettura coinvolgendo l’ attento e numeroso pubblico.