A Reggio Calabria il Congresso nazionale FUCI

Scritto da Redazione.

 

Si terrà a Reggio Calabria, presso l’Università degli studi Meditarranea, da domani fino al 6 maggio, il Congresso nazionale della Fuci. Questa mattina nel palazzo del comune del capoluogo calabrese la conferenza stampa di presentazione, durante la quale si è sottolineato il legame tra i temi del Congresso con il Sinodo dei Vescovi di ottobre, dedicato proprio al mondo giovanile, come ha dichiarato a Vatican News Gabriella Serra, Presidente nazionale femminile della Federazione universitaria cattolica italiana.

Dal Congresso al Sinodo

La Fuci, così come tantissime realtà associative ed ecclesiali, si è unita in questi mesi nel cammino sinodale e questo “si inserisce – specifica la presidente Serra – in un percorso che è durato un anno, con una riflessione che i giovani universitari cattolici hanno svolto, in particolare con un’iniziativa dal tema ‘Su una strada comune, testimoniare un orizzonte di ricerca’”.

Chiesa e giovani in ascolto

La Chiesa si è già messa in ascolto dei giovani con il pre-sinodo che si è tenuto lo scorso marzo a Roma. “Noi giovani – afferma Gabriella Serra – in quell’occasione ci siamo sentiti non oggetto ma soggetto della riflessione. E in questo solco siamo convinti che la nostra generazione ha tantissimo da dare e da offrire” non solo alla Chiesa, ma anche e soprattutto al mondo. Inoltre, il tema del Congresso che si terrà a Reggio Calabria, verterà proprio su alcuni punti fondamentali già trattati e discussi in questi mesi. Ovvero: la dinamica relazionale nella polarità tra identità e alterità; il mondo virtuale come sfida per questa generazione; la scelta vocazione, intesa come ricerca del proprio posto nel mondo.

La vocazione nell’Università

Proprio sul nodo cruciale della vocazione si sofferma la presidente della Fuci, ribadendo quindi che “la scelta vocazione va intesa come ricerca del proprio posto nel mondo, dunque non solo la scelta religiosa come generalmente si pensa, bensì – sottolinea Gabriella Serra – le scelte che ci troviamo a fare ogni giorno nella nostra vita”. Il tema diventa poi centrale anche in riferimento al mondo universitario. “Per un giovane studente – afferma – la vocazione è fondamentale e si traduce nell’orientamento che deve avere nell’università, anche in questo caso quindi una scelta costante giorno dopo giorno”.