·

La parola del Vescovo

Il Vescovo ai giovani della Diocesi: «Non si segue chi ha ragione, ma chi ci aiuta a vivere! Cristo ti aiuta a vivere»

Armido Cario · 6 anni fa

Alle centinaia di giovani riunite per la Giornata Diocesana dei Giovani lo scorso 1 giugno 2013, il Vescovo ha rivolto un breve e toccante discorso durante la preghiera di affidamento alla Vergine della gioventù lametina. Di seguito riportiamo il testo del messaggio. 1.Carissimi giovani, ritrovarmi con voi mi riempie sempre di grande gioia. Grazie al Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile, alle varie associazioni di cui fate parte e che vi aiutano nel cammino di fede e ad Amedeo Minghi che è con noi in questo giorno di fede e di festa.

Stiamo vivendo l’Anno della Fede, un anno di particolare grazia in cui siamo chiamati a rinnovare e a rafforzare la nostra fede. Essa è il vero, l’unico talento che sazia la nostra fame di senso e di felicità Lo abbiamo visto in questo Anno, incontrano alcuni grandi “Testimoni della Fede”; abbiamo credo tutti un ricordo vivo della presenza dei genitori della Beata Chiara Luce Badano il 12 aprile scorso.Siamo rimasti tutti molto colpiti dalla loro testimonianza. Oggi il ritrovo annuale della festa diocesana dei giovani, diventa un ulteriore segno bello di fede per tutta la città.

2. La vostra presenza numerosa, il vostro camminare per le vie della città, la vostra preghiera e la vostra allegria sono la prova che la fede è viva, la Chiesa è viva, Cristo è vivo dentro di voi, ci abita! Ed è la presenza di Cristo in voi il tesoro più sublime che portate dentro! Per troppo tempo gli uomini si sono preoccupati di chi avesse ragione. Ha ragione la Chiesa? Criso sì e Chiesa no? Ha ragione la televisione? Ha ragione la politica? Ha ragione quella teoria o quell’altra?Eppure nonostante questo affannarsi a sapere chi avesse ragione in questo mondo, il malessere è cresciuto, i problemi si sono fatti più duri e fondi. Avvertiamo tutti la necessità di andare al di là delle chiacchiere e riportare tutto all’essenzialità.Perché oggi è essenziale non sapere chi ha ragione! Oggi è essenziale sapere come si fa a vivere!

3. Ed era questa la domanda che ponevano a Gesù quando lo incontravano ed è questo l’interrogativo più vero a cui solo la fede sa rispondere. Infatti una fede che non serva a vivere, a rispondere alle domande della vita è inutile. Ed è per questo motivo che la fede è una questione seria e vitale perché aiuta a vivere seriamente e con coraggio la vita! La fede fa crescere e permette di affrontare la vita ed essere liberi. Come diceva Papa Francesco a Santa Maria Maggiore: La vita non è un’autostrada senza ostacoli. (…) Una vita senza sfide non esiste, e un ragazzo o una ragazza che non sa affrontarle mettendosi in gioco, è un ragazzo e una ragazza senza spina dorsale! E chi ci aiuta in questo? Chi ci aiuta a vivere? Chi ci aiuta a percorrere questa strada che è la vita? A queste domande solo Cristo è la risposta, Lui che è Via, Verità e Vita, è Lui il cammino, la bellezza, la bontà e l’amore. Non abbiate dunque paura a intraprendere percorsi seri di fede, di volare alto, di mettere in gioco la vostra vita. Non temete di seguire i testimoni della Fede! Occorrono giovani controcorrente, apostoli infuocati dall’Evangelo, la Buona Notizia: Dio ci ama veramente! Dio ci ama gratuitamente perfino quando siamo malvagi e peccatori!Coraggio! la vita è veramente un dono grande e vale la pena spenderla bene per crescere nella libertà che solo l’incontro con Gesù ci offre. Auguri a tutti per una vita buona, vera e bella!