·

Chiesa

Don Mimmo Baldo e' tornato alla Casa del Padre

Saveria Maria Gigliotti · 26 giorni fa

Nella notte e’ tornato alla Casa del Padre don Mimmo Baldo, da tanti anni missionario in Uruguay. Don Mimmo, che il 22 dicembre avrebbe compiuto 69 anni, nei giorni scorsi era stato colpito da una emorragia interna a causa della quale era in coma farmacologico.
Ordinato sacerdote il primo settembre 1979, fu incaricato parroco a Nocera Terinese, alla Pieta’ di Lamezia Terme ed a Platania. Dopo un lungo periodo di esperienza nell’operazione Mato Grosso ed essere stato missionario in Peru’, si ritrovo’ in Uruguay per la richiesta di un giovane che, come raccontava spesso, gli chiese di andare in una missione, ma non in Peru’.
Don Mimmo chiese alle suore missionarie francescane del Verbo Incarnato, presenti alla Pieta’, che avevano missioni in Uruguay se poteva recarsi li’ per verificare di persona.
Quel viaggio lo colpi’ tanto che decise di restare e fondo’ Aug (Andiamo in Uruguay giovani) l’associazione di fedeli laici volontari della speranza. Tante le iniziative sorte grazie al suo impegno come, ad esempio, quelle che ora, in Uruguay proseguiranno nel solco da lui tracciato: Casa Betania, Casa Ain-Karim, Casa Tabor.
“Il nostro lavoro – diceva spesso – e’ ispirato all’oratorio di don Bosco. Dove andiamo, cominciamo sempre con l’oratorio: riunire i giovani perche’ stiano insieme e giocando insieme si incontrino, si conoscano, nascano amicizie e, chissa’, conoscano l’Amico Gesù, perche’ alla base c’e’ il desiderio dell’annuncio missionario”.
Don Mimmo sara’ sepolto in Uruguay, dove saranno celebrati i funerali.
A Lamezia, invece, sabato mattina a mezzogiorno, il vescovo Giuseppe Schillaci, presiedera' una concelebrazione Eucaristica in cattedrale in suffragio di don Mimmo che sara' ricordato anche domenica mattina nella parrocchia della Pieta' durante la messa delle 10