·

Movimenti e Associazioni

Avviato a Lamezia l’anno catechetico del Movimento Apostolico in vista del Giubileo

Redazione · 3 anni fa

è stata inaugurato mercoledì alle 18,30 con una solenne celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo della Diocesi S.E. Monsignor Luigi Antonio Cantafora in Cattedrale, alla presenza del sindaco della città Paolo Mascaro e di altre autorità politiche religiose e civili l’avvio dell’anno catechetico offerto dal Movimento Apostolico della Diocesi di Lamezia Terme che da ben 31 anni offre questo servizio alla città. Quest’anno il ciclo di incontri aperto a tutti verterà sul tema della Misericordia, in vista del Giubileo straordinario e sarà tenuto da sacerdoti teologi e animato da laici impegnati nel campo della pastorale parrocchiale. Il Giubileo straordinario indetto l'11 aprile 2015 da Papa Francesco durante la celebrazione dei primi vespri della Domenica della Divina Misericordia, con la lettura e la consegna della bolla pontificia Misericordiae Vultus dedicato alla misericordia, si svolgerà dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016. In vista dunque di questo straordinario evento il Movimento Apostolico della Diocesi ha programmato undici appuntamenti sul tema: “Vivendo il Giubileo della misericordia, guidati dal Vangelo del Giorno del Signore” che si terranno il secondo ed il quarto mercoledì di ogni mese, presso il Salone Giovanni Paolo II di Nicastro alle 18,30. All’inizio della celebrazione eucaristica Don Gesualdo De Luca, docente di Teologia sistematica, vicario episcopale della Diocesi di Catanzaro-Squillace, parroco e assistente regionale del Movimento Apostolico ha salutato il pastore ed ha detto tra le altre cose: «La catechesi, Eccellenza Reverendissima, in quest’anno di grazia, dovrà aiutare ogni figlio della Chiesa perché si lasci fare dal Signore dono di fede, speranza, carità, secondo il suo particolare carisma, per mostrare ad ogni uomo tutta la ricchezza della sua grazia». De Luca ha inoltre ricordato come la spiritualità del Movimento Apostolico sia nata dall’accettazione da parte dell’ispiratrice Signora Maria Marino di un cammino fatto di sofferenza e martirio: «Offerto quotidianamente al Padre per la conversione di molti cuori». Il Vescovo Cantafora ha sottolineato l’importanza del tema della misericordia come risposta di Dio all’ingiustizia ed al peccato degli uomini ed ha detto: «Il Giubileo straordinario ci sprona con le parole del Vangelo siate misericordiosi come è misericordioso il Padre Vostro che è nei cieli». Molto partecipe la numerosa assemblea e a far da cornice all’evento un coro di giovani che con la sua coralità e freschezza ha allietato la celebrazione eucaristica di canti gioiosi.