·

Educazione e Scuola

Curinga - Ad Acconia l’edizione 2015 della Festa degli alberi

Paolo Emanuele · 4 anni fa

Erano tanti, erano allegri, erano festosi i ragazzi della scuola dell’infanzia e della scuola elementare, ,che hanno dato vita ad una festa gioiosa, mettendo al centro dell’attenzione la natura e la sua salvaguardia.

La giornata perfetta in tutto, è stata organizzata dall’istituto Comprensivo Statale di Curinga con la particolare attenzione della dirigente scolastica dott/ssa Natalja Maiello, coadiuvata come sempre, dagli insegnanti che hanno svolto un gran lavoro di preparazione e sostenuta dall’entusiasmo dei genitori. Un risultato di notevole qualità, che sicuramente ha valorizzato a pieno il lavoro svolto nelle classi. Da sottolineare, tra l’altro, come la scuola di Curinga, oltre alla manifestazione di cui stiamo parlando, era impegnata come scuola media in un incontro con la protezione Civile sulle problematiche della natura e le terze classi impegnate alle giornate del FAI.

L’Associazione per Curinga, con il suo presidente dott. Arci Giampà, come avviene ormai da molti anni, ha supportato la manifestazione, che vuole innanzi tutto puntare l’attenzione sul territorio e le sue indiscusse bellezze naturali.

L’amministrazione comunale, era presente quasi al completo, con il sindaco ing. Domenico Pallaria, Il vicesindaco dott/ssa Patrizia Maiello, l’ass geom. Toni Maiello , l’ing. Salvatore Pellegrino e il cons. Giuseppe Frijia, dimostrando una particolare sensibilità ai problemi ambientali ed educativi del nostro territorio.

La festa dedicata agli alberi e alla natura, non poteva non avere una rappresentanza più significativa e tanto attesa, (accolta sempre con grande affetto ed entusiasmo) come il corpo forestale dello Stato, con i cavalli e gli agenti forestali, che hanno fatto cavalcare i bambini almeno per una foto ricordo.

Il momento della messa a dimora degli alberi di ulivo, ha visto accalcarsi i bambini intorno alle buche preparate; quindi dare una mano a piantare le pianticelle, che cresceranno anno dopo anno insieme ai bambini. Siamo sicuri, ricordando anche questi momenti, i giovanissimi protagonisti di questa giornata, rispetteranno la natura più di quanto, spesso, non facciano i grandi.

Cesare Natale Cesareo