·

Cultura e Società

Benedetto XVI: difficile per i giovani vivere al Sud

redazione · 8 anni fa

"La condizione dei giovani nel Meridione d'Italia è particolarmente difficile". Lo denuncia Benedetto XVI in un messaggio inviato al presidente dei vescovi calabresi, monsignor Vittorio Mondello,

in occasione del convegno di pastorale giovanile che si svolge a Drapia (Vibo Valentia) sul tema "FaceGod-tanti contatti piu' relazione". Per il Papa, pero' proprio i ragazzi e le ragazze del Sud "sono portatori di valori profondi, ereditati dalle famiglie e sono animate dallo spirito cristiano". Il messaggio - a firma del segretario di Stato della Santa Sede, cardinale Tarcisio Bertone - elenca "i problemi diffusi, quali la mancanza di lavoro, una religiosita' a volte poco personalizzata con conseguente scissione tra fede e vita, il secolarismo dilagante, la criminalita' organizzata". Secondo il Pontefice, la proposta cristiana indica pero' la via di uscita da queste situazioni e "i giovani che hanno scelto con maturita' e responsabilita' Cristo e la Chiesa portano in se grandi energie positive". Tra queste "forti legami familiari e attaccamento alla loro terra, alla sua storia e alle sue tradizioni religiose; sincerita' e fedelta' nei rapporti interpersonali; generosita' nel servizio e nella condivisione con il prossimo e impegno nel contrastare la cultura mafiosa".