·

Educazione e Scuola

Manifestazione conclusiva alla Scuola “Borrello”, a chiusura dei Pon

Antonio Cataudo · 6 anni fa

Manifestazione conclusiva nel plesso della scuola “Borrello” (Istituto Comprensivo “Borrello-Fiorentino”; dirigente scolastico, Prof. Ernesto Antonini) di P.za 5 Dicembre, a conclusione dei quattro F1 (Pon azione F-1-FSE-2011-55), così intitolati: “In-canto di suoni e voci”, “Tutti in-scena”, “Le mani in-terra”, “In-sieme per capire”; tre destinati ai ragazzini delle classi terze, quarte e quinte a tempo pieno della Scuola Primaria e uno ai loro genitori. La manifestazione è stata scandita da vari momenti, dove i partecipanti si sono cimentati nei diversi saggi, ciascuno per il proprio ambito: per il modulo di musica, una ventina di alunni di terza e quarta primaria hanno eseguito brani cantati e brani strumentali (xilofono e altri strumenti a percussione); nell’ambito del teatro, i giovanissimi attori delle classi quinte hanno messo in scena, su loro adattamento originale, la storia del di Antoine de Saint-Exupéry; mentre i genitori del modulo “In-sieme per capire” hanno saputo trasmettere il valore della loro esperienza e partecipazione, portando sulla scena spunti e riflessioni, frutto del loro percorso.

A seguire, in concomitanza con l’allestimento di una mostra sulla ceramica, è stata inaugurata una bella composizione “a mosaico”, ispirata al tema del paesaggio, realizzata dai ragazzi di quarta classe primaria e che, collocata in uno degli androni dell’Istituto, resterà a memoria di questa significativa esperienza..

L’Istituto Comprensivo “Borrello-Fiorentino” ha portato così a termine la programmazione Pon (Fse - Competenze per lo sviluppo) per quanto riguarda le annualità 2007-2013. “Solo negli ultimi due anni, grazie all’utilizzazione dei finanziamenti Ue per il sostegno e l’innalzamento delle competenze –ha spiegato la prof.ssa Giovanna Di Cello-, l’Istituto ha portato a termine un totale di sette moduli, fra quelli per gli alunni di Scuola Primaria e quelli della Scuola Secondaria di primo grado, incluso un modulo destinato ad un gruppo di genitori”. Varie le tematiche, scandite in moduli da 30 o 60 ore, “finalizzate sia al potenziamento delle nuove competenze (digitali e di lingua inglese) –ha aggiunto Giovanna Di Cello-, sia all’acquisizione di tecniche espressive quali la musica, il teatro, l’arte della ceramica; mentre, per quanto riguarda gli adulti, i temi sono stati quelli della famiglia e della responsabilità genitoriale, con accanto all’esperta psicologa, anche un servizio di assistenza parentale”.

Tutti i corsi sono stati svolti da esperti esterni, che hanno tenuto le lezioni supportati da docenti tutor interni, provenienti dalla stessa Istituzione Scolastica. I vari moduli hanno registrato una regolare frequenza e partecipazione e si sono conclusi con il rilascio di una Certificazione finale.