·

Vita diocesana

Visita del Papa:il Vescovo incontra Scopelliti e Talarico

redazione · 8 anni fa

Stamattina, nel suo studio privato in Episcopio, Mons. Luigi Cantafora, ha incontrato il governatore della Calabria, On. Giuseppe Scopelliti, ed il presidente del consiglio regionale, On. Franco Talarico. Oggetto della riunione è stata l’organizzazione della prossima visita di Papa Benedetto XVI in terra di Calabria; visita in programma per il 9 ottobre 2011 e che si articolerà in due tappe: Lamezia e la Certosa di Serra San Bruno.

Dopo circa un’ora di colloquio il presule e i due rappresentanti istituzionali hanno incontrato i giornalisti nel salone della Curia Vescovile. Il presule ha sottolineato che la visita pontificia non è un fatto locale e localistico, ma va al di là dei soliti provincialismi. “Fra le prime persone coinvolte alla visita papale – ha fatto notare il vescovo diocesano – c’è proprio il governatore Scopelliti che, secondo quanto prevede il cerimoniale vaticano, sarà tra i primi esponenti istituzionali calabresi ad accogliere il Santo Padre, al suo arrivo all’aeroporto di Lamezia”. Mons. Cantafora ha poi affermato: “La visita non può non interessare le istituzioni, si tratta di un evento che costituisce una svolta per la nostra regione”. Il presidente Scopelliti ha dichiarato di aver informato il vescovo di Lamezia sulla volontà del governo regionale di stanziare dei fondi per l’organizzazione complessiva della visita. “Il prossimo 11 luglio – ha affermato il governatore – tra i punti all’ordine del giorno della riunione del consiglio regionale ci sarà anche la voce riguardante lo stanziamento di 500 mila euro per la visita papale. Un intervento corposo – ha sottolineato – adeguato a quello che è un fatto storico per la nostra terra”. L’On. Scopelliti ha definito la visita “un momento di grande condivisione e di grande speranza, da costruire con la giusta attenzione ed energia”. Il presidente dell’assemblea di Palazzo “Campanella”, On. Franco Talarico, ha rimarcato il fatto che l’incontro odierno è il prosieguo di tutto un percorso già avviato nei mesi scorsi . “Già dal mese di gennaio – ha ricordato Talarico – ci siamo riuniti qui in Episcopio insieme a Mons. Cantafora e ad altri rappresentanti istituzionali come la vicepresidente della giunta regionale Antonella Stasi, la presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, il sindaco di Lamezia, Gianni Speranza, il vicensindaco Francesco Cicione. Incontri – ha spiegato il presidente della massima assemblea regionale - che hanno avuto l’intento di confrontarci per preparare al meglio il grande evento che attende tutti i calabresi”. Il presidente del consiglio regionale ha evidenziato il cammino intrapreso dalla Chiesa locale per sensibilizzare i fedeli su questo fatto, unico e straordinario, qual è la visita pontificia. “Dal canto nostro – ha aggiunto Talarico – come istituzioni speriamo che la venuta del Papa sia da sprone per un forte risveglio delle coscienze”. Il Pastore della Chiesa lametina, si è detto soddisfatto della riunione avuta con il governatore Scopelliti ed il presidente Talarico. “Sono contento – ha rimarcato il presule – quando le istituzioni sono vicine alla Chiesa. Ho potuto constatare che il governatore è un uomo che sa ascoltare. Per quanto riguarda le risorse stanziate e da stanziare, sui costi della visita – ha puntualizzato il vescovo – bisogna ribadire un concetto fondamentale e cioè che la presenza del Papa in terra di Calabria e tutta la Chiesa valgono molto di più delle somme che saranno spese. Un evento del genere e la storia stessa della Chiesa non si possono ridurre certo ad una mera valutazione economica”. A conclusione dell’incontro con i giornalisti, Mons. Cantafora ha esortato i due rappresentanti della Regione a tenere in grande considerazione una tematica come la sanità che interessa la salute e il benessere di tutti i cittadini. Ai due presidenti, il vescovo di Lamezia ha chiesto di tenere sempre presente la centralità della persona in ogni azione politica.