·

Vita diocesana

Il Card. De Giorgi al ritiro del clero lametino

Paolo Emanuele · 6 anni fa

è cominciata con il ritiro del Clero diocesano, la giornata del Cardinale De Giorgi a Lamezia Terme. Presso l’Oasi Bartolomea, il Cardinale ha tenuto la meditazione ai presbiteri e ai diaconi, per l’occasione presenti anche i seminaristi diocesani del Pontificio Seminario San Pio X di Catanzaro. Dopo il saluto di Sua Eccellenza Monsignor Luigi Cantafora e la celebrazione dell’Ora Media, il Cardinale De Giorgi ha predicato al clero, trattando temi della vita e del ministero dei presbiteri. Diversi i punti su cui si è soffermato, dall'esigenza a una vita spirituale più intensa e robusta, al servizio ecclesiale, inteso come servizio alla comunione.

Il Cardinale partendo dal capitolo 20 degli Atti, in cui San Luca riporta il discorso di Paolo ai presbiteri di Efeso, ha esortato il clero a vivere e a rispondere alla vocazione alla santità. “Non si può essere evangelizzatori se non si è anzitutto santi”, ha affermato.

Ricordando la carità pastorale, nel cui esercizio, ogni ministro ordinato trova la propria via di santificazione, forte è stato l’appello a riscoprire con diligenza il ricco insegnamento del Magistero sulla figura del prete dopo il Concilio Vaticano II. Infine ampio spazio è stato dedicato alla meditazione sull’obbedienza e la comunione, come distintivi imprescindibili della vita presbiterale.