·

Vita diocesana

Dopo la presentazione al Papa, il Vescovo consegna alla Diocesi il nuovo Progetto Pastorale Diocesano

Antonio Cataudo · 6 anni fa

Indossiamo e custodiamo l’abito nuziale della Carità. Il mese di febbraio vedrà la Chiesa di Lamezia Terme impegnata nella consegna del nuovo Progetto Pastorale Diocesano, Indossiamo e Custodiamo l’abito nuziale della Carità, contenente le linee guida della pastorale diocesana per il prossimo quinquennio 2013-2017. Lo scorso 21 gennaio in Vaticano, il Vescovo Monsignor Luigi Cantafora, aveva avuto modo di presentare il Progetto direttamente a Sua Santità Benedetto XVI, nel corso dell’udienza privata. Il Vescovo, presiederà tutte le celebrazioni di consegna, che si svolgeranno in Città e nelle sedi dei Vicariati Foranei. Si inizia a Lamezia Terme, domenica 3 febbraio alle ore 16.00 presso il Salone della Parrocchia del Rosario e venerdì 8 febbraio alle ore 19.00 presso la Parrocchia San Francesco di Paola a Sambiase. Seguiranno la presentazione a Pianopoli, sabato 9 febbraio alle ore 19.00 nella Parrocchia di San Tommaso; a Maida domenica 10 febbraio alle ore 19.00; a Marcellinara, martedì 26 febbraio, a Nocera Marina, il 27 febbraio, per concludere a Soveria Mannelli, il 28 di febbraio.

Il Progetto Pastorale ha la forma di un agile volume di 60 pagine. Benedetto XVI il 9 ottobre 2011 a Lamezia Terme aveva detto: “La mia visita si colloca quasi al termine del cammino avviato da questa Chiesa locale con la redazione del Progetto Pastorale quinquennale. Desidero ringraziare con voi il Signore per il proficuo cammino percorso e per i tanti germi di bene seminati, che lasciano ben sperare per il futuro”. Infatti dopo la Visita del Papa, nel corso dell’anno pastorale 2011-2012, clero, religiosi, religiose e laici hanno verificato il lavoro svolto, discernendo sui passi futuri. Il nuovo Progetto riprende l’omelia del Papa pronunciata durante la Visita a Lamezia Terme e declina in modo concreto e puntuale, i passi della vita parrocchiale e diocesana.

Il Progetto si articola in due parti: nella prima, alla luce della parabola del banchetto nuziale (Mt 22,1-14), che è il testo evangelico proclamato nella Santa Messa presieduta dal Santo Padre a Lamezia, si offrono le chiave di lettura della realtà ecclesiale e sociale lametina, insieme a un’attenta verifica del cammino svolto e alcuni orizzonti per l’azione nel territorio. La seconda parte contiene invece le linee progettuali diocesane, con gli obiettivi e le mete, che riguardano il rinnovato impegno per una più mirata formazione umana e cristiana dei giovani e degli adulti, in particolare delle famiglie. Ambiti privilegiati risultano poi, la pastorale sociale, quella scolastica e il campo delle comunicazioni sociali.

La Diocesi si avvia nel prossimo quinquennio a lavorare con una pastorale moderna e integrata. Ma aldilà delle forme e delle mete, come si evince dal Progetto Pastorale, l’unico scopo della Chiesa lametina, è rendere tutti gli uomini di questo territorio, partecipi della bellezza del cristianesimo e invitarli alla gioia della fede, alla bellezza della vita, alle nozze eterne di Dio con l’umanità.