·

Parrocchie news

Celebrata la festa della Madonna del Rosario

Gigliotti Saveria Maria · 4 anni fa

“Mettiamo di nuovo al centro della nostra vita personale e della nostra Comunità parrocchiale lo specifico della fede cristiana con Gesù Cristo, il Dio misericordioso. Volgiamo lo sguardo a Dio, Padre misericordioso, e puntiamo l’attenzione al Vangelo: Gesù, la Misericordia fatta carne. Ci è offerto così un tempo per sperimentare che Dio si cura di noi e ci insegna a camminare”. Così don Isidoro Di Cello, parroco della chiesa del Rosario, ha chiuso i festeggiamenti religiosi in onore della Beata Vergine del Rosario nel Giubileo della Misericordia. Nel corso della novena, il 3 ottobre la Messa serale è stata celebrata nel ricordo di monsignor Natale Colafati, per tanti anni parroco del Rosario, ritornato alla Casa del Padre il 21 aprile scorso. Dalle 19 di venerdì 7 ottobre si è svolta la processione con la statua della Madonna, portata dagli statuari e accompagnata dalla preghiera dei fedeli e dalle note eseguite dalla Banda musicale cittadina; il tempo è stato clemente per tutta la durata della processione, dopo che nella tarda mattinata una violenta tromba d’aria si era abbattuta in città, scoperchiando tetti e abbattendo alberi, senza provocare –miracolosamente - alcun ferito. Alla fine della processione, un breve spettacolo di giochi pirici e la statua della Vergine ha fatto rientro nel sacro tempio per il saluto dei fedeli. Poi, la “grispellata” finale degli scout nell’oratorio parrocchiale. Domenica due ottobre, invece, si è conclusa la festa in onore della Madonna del Rosario, che si svolge annualmente la prima domenica di ottobre nella chiesa parrocchiale di San Domenico, guidata da don Antonio Brando. Alle 17 la statua della Vergine, accompagnata dalla preghiera e dalla banda musicale cittadina “Tommaso Colloca”, seguendo il consueto itinerario, è stata portata in processione votiva. La statua della Vergine e i fedeli hanno avuto una sosta con un momento di preghiera nel cortile delle suore “Figlie della Carità del Preziosissimo Sangue” dell’Istituto “Fusco” (suore, che hanno raccolto il carisma del loro Fondatore, il Beato Tommaso Maria Fusco, e oggi lo testimoniano nelle varie parti del mondo in cui svolgono il loro apostolato in comunione con la Chiesa). Al termine della processione, nel piazzale esterno della chiesa è stata celebrata la Santa Messa. “La Misericordia, il grande amore che si riversa dal cuore di Dio sul mondo e che anche noi stiamo sperimentando in questo Anno Giubilare – ha sottolineato don Antonio Brando -, ci spinge a crescere nella carità. Attraverso la Vergine Maria, nostra Patrona – ha concluso il parroco - , vogliamo giungere al cuore di Dio e al cuore degli uomini”.