·

Cultura e Società

Giubileo della Misericordia, il "Campanella" a Conflenti

Paolo Emanuele · 3 anni fa

Una giornata ricca di spiritualità, riflessioni e contenuti quella che i ragazzi delle quarte e quinte classi del Liceo Campanella hanno vissuto con i loro insegnanti a Conflenti per quella che è stata definita, non a caso, come una vera e propria “giornata giubilare”. I giovani studenti hanno, infatti, preso parte ad una giornata di ritiro e preghiera assieme ai docenti ed in compagnia di don Adamo Castagnaro, parroco di Conflenti. La giornata conflentese è iniziata con l’apertura della Porta Santa al Santuario della Madonna della Quercia a Conflenti, seguita poi dalle confessioni e dalla messa alla quale hanno partecipato attivamente gli studenti leggendo sia passi del vangelo che offrendo doni all’altare e intonando canti religiosi grazie anche alla partecipazione di alunni dell’indirizzo Musicale. Giovani attivi e partecipi per comprendere appieno il senso di quest’anno giubilare della Misericordia voluto da Papa Francesco e che si ritrova anche in momenti del genere con iniziative come quella promossa del Campanella volta a coinvolgere gli alunni delle ultime classi in momenti di riflessione e preghiera. Non sono mancati neppure altri momenti particolari come quello con al centro le testimonianze di fede delle suore di clausura che hanno, quindi, arricchito di contenuti spirituali l’esperienza giubilare degli studenti del Campanella. Iniziative, come quella di questa mattina, rientrano nelle attività promosse dal Liceo e che passano anche da una riscoperta della spiritualità da parte dei giovani.