·

Movimenti e Associazioni

“SI ALZO’E ANDO’IN FRETTA” Nuovo Anno Sociale dell’Azione Cattolica

Redazione · 3 anni fa

…Un AC che si alza e che va in fretta , per vivere con gioia, insieme alle nostre comunità parrocchiali e con tutta la Chiesa diocesana un nuovo anno associativo ricco di Grazia…..è questo il proposito dell’AC diocesana dopo la due giorni, svoltasi nell’ex Seminario estivo di S. Bernardo, il 12/13 settembre u.s., che ha visto la partecipazione di circa 100 aderenti tra Presidenti parrocchiali, responsabili e semplici soci.

Una due giorni ricca di impegni e di spiritualità , caratterizzata soprattutto dalla voglia di rafforzare i rapporti interpersonali alla base del nostro essere associazione: un Consiglio diocesano aperto ai Presidenti parrocchiali per programmare insieme, nella piena corresponsabilità ,le linee programmatiche dell’anno che si apre accompagnate dall’Icona Biblica di Maria che si alza e sceglie di andare verso la città. Questo vuole dire vedere le nostre realtà associative vere protagoniste nelle Parrocchie e nella Diocesi, grazie ad un percorso formativo che la nostra associazione non lascia al caso ma che viene proposto a livello nazionale e scandito “a tappe”, dalla Presidenza e dal Consiglio diocesano tutto.

In questo contesto si inseriscono le linee programmatiche che sono per l’associazione uno dei punti di riferimento fondamentali per l’anno associativo che si apre: trovare una chiave unificante, che permetta a tutti – soci, responsabili, educatori – di avere una rotta sicura, chiara e che ci accomuna in tutta la diocesi.

Siamo partiti dai tre verbi consegnatici dal Papa durante l’Assemblea Nazionale: Rimanere, Andare e Gioire, che sappiamo non vanno considerati distinti tra di loro ma sono tre chiamate a rispondere simultaneamente, tre aspetti di un unico cammino.

Lo scorso anno dedicato al RIMANERE l’attenzione è stata rivolta agli educatori, questo secondo anno dedicato all’ANDARE l’attenzione è rivolta agli aderenti...”Mai un’Azione Cattolica ferma, per favore! Non fermarsi: andare! Andare per le strade delle vostre città e dei vostri Paesi…Ci sia in voi il desiderio di far correre la Parola di Dio fino ai confini, rinnovando così il vostro impegno a incontrare l’uomo dovunque si trovi,…Lì vi aspetta Gesù. Questo significa: andare fuori. Questo significa: uscire, andare uscendo.”(Papa Francesco)

Quindi Il secondo anno è dedicato all’andare incontro all’uomo nella concretezza della vita quotidiana, perché la semplicità della vita quotidiana è per noi laici il luogo della chiamata alla santità.

Desideriamo essere uomini e donne di Azione Cattolica che camminano per le nostre strade insieme al Signore, provano a raccontare le meraviglie che Lui opera nelle nostre storie, testimoniano la grandezza di un incontro che ha cambiato la nostra vita, attraverso uno stile e delle scelte concrete a servizio della costruzione del bene comune.

è con queste premesse che sono stati pensati gli appuntamenti del nuovo anno associativo ,curando le dimensioni che caratterizzano la vita associativa di tutta l’AC: la Spiritualità, la Diocesanità, e l’Unitarietà con una particolare attenzione all’incontro e all’accompagnamento dei Consigli parrocchiali che sono il cuore pulsante delle loro associazioni.

Con gioia affidiamo alla Vergine Maria, il desiderio che tutte le proposte dell’AC siano effettivamente a servizio di ciò che è essenziale e diano valore alla vita di ogni giorno, perché certi che: “si può avere bisogno di poco e vivere molto, soprattutto quando si è capaci di dare spazio ad altri piaceri e si trova soddisfazione negli incontri fraterni, nel servizio, nel mettere a frutto i propri carismi, nella musica e nell'arte, nel contatto con la natura, nella preghiera. La felicità richiede di saper limitare alcune necessità che ci stordiscono, restando così disponibili per le molteplici possibilità che offre la vita" da Laudato sì, n. 233