·

Vita diocesana

XXX Giornata Mondiale della Gioventù

Paolo Emanuele · 4 anni fa

Nella XXX giornata mondiale della gioventù anche la nostra diocesi ha organizzato tramite il Responsabile Don Fabio STANIZZO e Don Francesco SANTO, la giornata della gioventù. Il raduno si è svolto nella Chiesa di San Domenico e poi in processione portando la Croce di San Damiano si è proceduto verso la Cattedrale, dove Suor Anna NOBILI con tre allieve ( Valentina, Sarah e Anastasia), invitata per l’occasione, ha raccontato la storia di come è arrivata a conoscere Gesù, intervallando il suo racconto con l’esibizione in danza cristiana. Partendo dalla separazione dei suoi genitori, cade nelle gioie mondane pur di non sentire la solitudine e l’abbandono, fino a quando il Signore Gesù non la conquista con il suo Amore gratuito. Da qui la decisione di intraprendere la strada che porta a Dio. La rappresentazione di danza cristiana si è svolto in cinque fasi. L’inizio è stato con l’introduzione di “Lode al nome tuo”, per poi proseguire nella seconda fase “Tentazione – solitudine – abbondanza” dove la suora ha vissuto l’indecisione tra il bene e il male. L’altra esibizione è stato il grande Amore sfociato nella vestizione “grande amore – il velo”, ed infine si è danzato sulle note dell’”Ave Maria”.

La sua storia è stata molto sentita dai giovani presenti; una storia raccontata senza ipocrisia, con semplicità, responsabilità e serenità.

Alla fine dell’evento il Vescovo S. E. Mons. Luigi Cantafora, ha ringraziato Suor Anna che danzando ha raccontato la sua vita fino a diventare suora, dicendo che si può uscire dalla voragine in cui si può cadere, solo con l’Amore di Dio.

Suor Anna, dal 2007, ha iniziato i corsi di danza nella città di Palestrina (RM) aprendo la scuola “Holy Dance”, dove il Vescovo diocesano Domenico Sigalini gli chiese di aprire questi corsi. Da lì in pochi mesi tanti giovani si sono iscritti ai corsi, con l’interesse di unire l’arte della danza alla fede, finalizzato alla promozione umana per spettacoli di evangelizzazione e cercando di formare gli animi all’appartenenza reciproca, all’amicizia come sacramento della Presenza di Dio. Nel 2010 la “Holy Dance” diventa un’Associazione di Promozione Sociale. Per saperne di più: www.holydance.it