·

Parrocchie news

Concerti natalizi dell’ensemble corale “S. Francesco di Paola e Arianova " di Lamezia Terme

Antonio Cataudo · 4 anni fa

Da “Notte di Luce” a “In notte placida”; da “Adeste Fideles” al celeberrimo “Stille Nacht” (Astro del Ciel), dal “Sanctus e Benedictus dalla Missa Te Deum laudamus” di Lorenzo Perosi al famosissimo “Tu scendi dalle stelle”, a “Gli angeli nelle campagne” (o, più impropriamente, “Gloria in excelsis Deo”).

Sono solo alcuni dei brani tratti dal repertorio mondiale dei canti natalizi che l’ensemble corale “S. Francesco di Paola & Arianova” di Lamezia Terme sta proponendo in una serie di concerti nella Parrocchie cittadine e del comprensorio lametino (tanti gli inviti che stanno ricevendo in questo periodo).

La corale “S. Francesco di Paola & Arianova” che nasce proprio nella città della Piana –all’incirca un mese fa- dalla fusione di due gruppi vocali, grazie alla felice idea dei rispettivi maestri Domenico Cicione e Pietro De Fazio, ha esordito poco prima di Natale nella Cappella dell’Ospedale “San Giovanni Paolo II”, esibendosi a favore dei ricoverati e del personale medico ed infermieristico. Per poi “giocare in casa” il 21 dicembre, esibendosi a Lamezia T./Sambiase nella Chiesa di S. Francesco di Paola (concerto ripetuto nello stesso sacro tempio, a grande richiesta, nella serata di vigilia dell’Epifania, cioè il 5 gennaio 2015, alle 18:30), parrocchia in cui si è formata nel febbraio 2013 e ivi opera, sostenuta da padre Antonio Bonacci, Superiore emerito della locale Comunità dei Padri Minimi, che ha appoggiato l’iniziativa di alcune catechiste delle parrocchie San Francesco di Paola e San Pancrazio.

Mentre il coro “Arianova” nasce nel 1996 da un'idea di Don Vittorio Dattilo, che, in quell’anno, chiama alcuni amici per coinvolgerli attraverso il canto nella celebrazione dell’annuale appuntamento “Capodanno senza pistole” (un incontro ormai fisso, che si tiene la sera di San Silvestro, dalle 18.45 alle 20:00).

La corale “S. Francesco di Paola” si compone di voci solamente femminili ed è diretta dal maestro organista Domenico Cicione, con una sezione di soprani di ottimo livello, dove emergono validi elementi che nobilitano le parti solistiche.

Il coro “Arianova”, formato e diretto per lungo tempo dal Maestro Maurizio De Paola e da qualche anno validamente guidato dal Maestro Pietro De Fazio, si compone attualmente da sole voci maschili.

La corale “S. Francesco di Paola & Arianova” è accompagnata all'organo dal Maestro Domenico Cicione ed è diretta dal Maestro Pietro De Fazio.

Nei concerti che propone l’ensemble, l’esecuzione dei canti è intervallata dalla declamazione di poesie dialettali di Poeti lametini a cura del fine dicitore Prof. Gianni Torchia. Il programma dei brani spazia da quelli tratti dal repertorio mondiale dei canti natalizi a quelli tratti dalla tradizione popolare della nostra città, come “E’la notti di Natali” e “Bambiniallu”. E come non proporre “Ninna nanna a Gesù Bambino”, il cui testo poetico fu scritto il 23 dicembre 1867 dall'illustre filosofo, nostro concittadino, Francesco Fiorentino, mentre la parte musicale che viene oggi proposta in una versione a quattro voci dispari, con accompagnamento d’organo e l’apporto di una sezione del coro che imita la zampogna, è di origine ignota. Dulcis in fundo, la corale propone il famoso brano “’A strina”, nel suo significato di strenna, di regalo; un canto natalizio in vernacolo, che ancora oggi in alcune zone della Calabria viene proposto di casa in casa, con l'augurio di un felice anno nuovo a tutti i componenti della famiglia.

Antonio Cataudo